giovedì 9 ottobre 2014

REGIONALI E M5S: APRIRE AD ALLEANZE PER VINCERE E GOVERNARE

L’esito di queste elezioni regionali e del laboratorio Liguria,dimostrano con tutta evidenza che, nonostante il grande recupero del m5s, se si vuole davvero vincere e governare, alle prossime elezioni nazionali, occorre aprire ad alleanze, quantomeno con alcuni movimenti nascenti. In caso contrario, stante la nuova legge elettorale, risulterà assai difficile  scardinare il sistema e non  riconsegnare il Paese alle attuali caste politiche.


La scelta permanente di chiusura di Grillo non funziona in un paese come il nostro ed occorre cambiarla con e strategia politica nuova.

I numeri dicono chiaramente che sia il pd che il centro-destra unito, viaggiano a livello nazionale su un 32-33% di consensi mentre il m5s, come media nazionale resta sempre sempre su valori del 22-24%. Dunque con la nuova legge elettorale e senza alleanze, non andrebbe attualmente neppure al ballottaggio.Se consideriamo il fattore scarsi mezzi ed i media contro, mi pare del tutto irrealistico pensare di poter recuperare un 10% per potersela giocare per il governo nazionale senza unire almeno temporaneamente le forze con altre forze più vicine .
In questa ottica , scartata l'ipotesi di una lista con Salvini, mi pare resti una sola possibilità  :

- cercare un alleanza con la nuova sinistra sociale  di Landini  o Civati (cosa che personalmente preferirei nettamente rispetto alla seconda ipotesi  ) anche perchè, in questo caso si supererebbe la anacronistica regola del non statuto essendo la sinistra  intenzionata a fare un movimento e non un partito.
Ovviamente servirebbe poi una riorganizzazione del m5s (che ho descritto in altro post) e un potenziamento della comunicazione e presenze in tv  per spiegare meglio  in sintesi cosa ha fatto il m5s e perchè a suo tempo rifiutò la proposta Bersani .
Come ho potuto verificare, moltissime persone che si astengono lo fanno perchè è passato il messaggio mediatico  che il m5s non incide, non fa nulla di concreto,  soprattutto non ha colto l'occasione di cambiare il paese quando gli fu data l'occasione da Bersani  di governare.
In pratica servirebbe, sollevando ed affrontando loro stessi questo aspetto, che i parlamentari in tv  si decidessero a demistificassero queste convinzioni,spiegando bene come andarono le cose e    portando una sintesi dei provvedimenti e azioni concrete fatte in parlamento. 



Mi pare evidente che  il pd renziano senza la sinistra perderebbero, o in ogni caso potremmo superare i voti della destra riunita  e il m5s avrebbe enormi possibilità di accedere al ballottaggio e poi di vincere e governare.


I fatti e numeri almeno ci dicono questo

2 commenti:

  1. Analisi lucida e mi pare ineccepibile ma non credo che Grillo permetterà mai questo cambio saggio di rotta , speriamo in bene.

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo anche se scarterei l'ipotesi di una alleanza con la Lega.

    RispondiElimina

PER COMMENTARE CLICCA SU COMMENTI

AVVERTENZA
Questo blog è uno spazio libero ma post con insulti personali verso chiunque non verranno tollerati Il gestore del blog non è comunque responsabile del contenuto dei commenti per i quali ognuno si assume interamente la responsabilità di quel che scrive i.
Se incontrate difficoltà di inserimento , postate come anonimo oppure iscrivetevi al nostro forum.