domenica 9 dicembre 2012

Contributi di idee per il M5S


Un contributo di idee  per migliorare  il modello di  democrazia  dal basso che Grillo  ha realizzato  con Casaleggio  :

-miglioramenti a livello di strutture in rete e di organizzazione ,ad es .:
la proprietà del movimento che non potrà essere in futuro solo sua e di Casaleggio, ma dovra' essere, ceduta a tutto il movimento con delega ad un gruppo di garanti e gruppi di lavoro con competenze organizzative, votati dagli iscritti. Processo in parte già in atto.

-superare la  carenza di strutture adeguate degli spazi di rete e di partecipazione dovuto ad una ancora incompleta ed efficiente organizzazione interna, con la possibilità della elezione di un gruppo di coordinatori in grado di raccogliere le proposte in maniera più produttiva  con FORUM  meglio strutturato e dotato di  una piattaforma  di voto, un BLOG per i dibattiti funzionale mancando ancora amministratori e punti di riferimento, con voci –categorie generali ( proposte economiche , sociali, politiche , culturali ecc e sotto-voci) , separando le questioni nazionali  da quelle locali...


-Creazione di luoghi di incontro tra iscritti e con i cittadini  a livello  nazionale e locale, anche al di fuori della rete .

-la possibilità di deroga ai due mandati sulla base della meritocrazia
quando ad es.  i cittadini riterranno a maggioranza di dare un altro mandato a coloro che abbiano governato bene ed ottenuto risultati positivi e verificati.

-Soprattutto introdurre il criterio della competenza e meritocrazia sia a livello delle candidature , sia nelle proposte di governo.
(ad es se si decide una riforma della scuola dovrebbero essere i cittadini insegnanti studenti maggiorenni, genitori rappresentanti nelle scuole  e presidi a fare le proposte  poi discusse e migliorate da tutti e tra le quali scegliere  col voto la migliore.

-Manca inoltre un Giornale ed una radio del M5S per fare controinformazione.

-C’è poi il problema immediato di cercare alleanze su obiettivi comuni in parlamento con le forze più oneste e disponibili a farlo ( dal mio punto di vista:sinistra giovane pd, sel idv  ) perché l’alternativa sarebbe  PD-Pdl-Casini ed il  fallimentare Monti bis.


Il rischio più grosso che corre il M5S attualmente,come spesso accaduto nella storia  a movimenti similari, è infatti quello della frammentazione del movimento in molte  iniziative diverse, in gruppi sempre più parcellizzati. Dall’altro lato, la  possibilità di  scadere in forme di autoritarismo centrale o il gerarchie oligarchiche. Per questo sarebbe,a mio parere, fondamentale costruire  un modello unico  di strumenti in rete ( per me dovrebbe essere l’unione in un unico sito, sia a livello locale che centrale, di un blog-giornale di controinformazione, di un forum,strutturato meglio nelle voci e con un archivio proposte approvate, con prima scrematura e voto e una piattaforma liquida, che faccia da trade union , punto fisso ed unificante di dibattito e pratica della democrazia liquida, ma anche la questione di avere sedi fisse sul territorio. Insomma organizzazione e coordinamento  migliore .. E' anche ovvio che ciò presuppone da parte della base ,l’onere e la responsabilità di  assumersi attivamente l'impegno proporre  progetti e soluzioni un tale direzione per testare i modelli e poi  scegliere quello migliore e più funzionale per tutti. Si tratterà poi di gestire poi il processo democratico  attraverso uno staff delegato composto da tecnici e amministratori, competenti in scrittura ecc. che si dedichino a questo dandosi una mano ed il cambio. Sempre una questione di organizzazione insomma. Il destino del 5S futuro, secondo me, si gioca anche  su questa capacità o meno di darsi una organizzazione e coordinamento che eviti dispersione e frammentazione in rete e sul territorio.

A.Mazzoleni

5 commenti:

  1. in costruzione da quasi un anno!

    RispondiElimina
  2. Adesso che ne ho mutato destinazione crescerà in fretta ...poco poco...piano piano.

    RispondiElimina
  3. Molto interessante la piattaforma di proposte e voto di Servizio pubblico e del giornale ma il forum di Grillo non mi pare molto funzionale.

    RispondiElimina
  4. Concordo il problema maggiore per il M5S è quello di evitare una frammentazione dispersiva di azione dotandosi di una migliore organizzazione.

    RispondiElimina
  5. Speriamo che succeda , ho molti amici che militano nel M5S e cominciano a dubitare di questo salto di qualità che lei giustamente pone come necessario per il futuro.
    Credo che Grillo sia sufficientemente in gamba per capirlo.

    RispondiElimina

PER COMMENTARE CLICCA SU COMMENTI

AVVERTENZA
Questo blog è uno spazio libero ma post con insulti personali verso chiunque non verranno tollerati Il gestore del blog non è comunque responsabile del contenuto dei commenti per i quali ognuno si assume interamente la responsabilità di quel che scrive i.
Se incontrate difficoltà di inserimento , postate come anonimo oppure iscrivetevi al nostro forum.